Di cosa si è parlato durante il webinar del 27 giugno?

Un riassunto dei temi trattati durante il webinar: Bilancio di Sostenibilità & Rating ESG, l’accoppiata vincente

Ti sei perso il webinar del 27 giugno? Eurast ha pensato anche a te con un riassunto dei temi trattati.

Durante il secondo webinar riguardante il tema della Sostenibilità Aziendale i nostri relatori hanno discusso del binomio perfetto Bilancio di Sostenibilità – Rating ESG (Environmental, Social and Governance), andando a evidenziare i vantaggi di questi due importanti strumenti.

In questo webinar sono intervenute l’Ing. Giulia Silvestri, la nostra Responsabile del Servizio ESG e GRI Certified Sustainability Professional e la Dott.ssa Laura Ricca, specialista nella comunicazione ESG per le imprese in Eurast. 

Siamo partiti con la spiegazione del Bilancio di Sostenibilità: il documento ha l’obiettivo di descrivere nel dettaglio l’impatto delle attività aziendali in ambito ambientale, sociale e di governance, ma soprattutto di fornire trasparenza e rendere conto delle pratiche sostenibili dell’organizzazione a tutti gli stakeholder. 

Completezza e comprensione devono essere i due cardini su cui si basa la redazione del Bilancio ESG. Per riuscire in questo intento, l’adozione di parametri standardizzati e condivisi è essenziale; tra i più diffusi e completi vi sono i parametri condivisi dal GRI (Global Reporting Initiative), uno dei punti di riferimento principali nel mondo della rendicontazione della sostenibilità. 

Successivamente, si è passati ad un’analisi puntuale del Rating ESG, un sistema di misurazione dell’attività dell’impresa anche dal punto di vista della sostenibilità e dell’impatto etico del suo business. è stato sottolineato come, soprattutto dal punto di vista finanziario e delle banche, questo indicatore stia diventando un requisito essenziale nella cessione del credito.

Il Rating ESG può essere visto anche come un punto di partenza per un percorso di miglioramento delle performance di sostenibilità ambientale, sociale e di governance dell’azienda. Infatti, evidenzia le aree di sostenibilità più critiche, in cui l’azienda ha una performance peggiore, per poter definire un piano di miglioramento preciso e puntuale.

Infine, oltre a presentare dei casi pratici relativi al Bilancio di Sostenibilità e al Rating ESG, le nostre relatrici hanno presentato i vantaggi che le imprese possono ottenere attraverso questi due strumenti. 

Webinar Eurast Giugno

Quali sono questi vantaggi?

I vantaggi del Bilancio di Sostenibilità possono essere riassunti in questo modo:

  • Migliore trasparenza e fiducia;
  • Maggiore efficienza operativa;
  • Creazione di una reputazione positiva e conseguente vantaggio competitivo;
  • Accesso a nuovi mercati e opportunità di business;
  • Migliore gestione dei rischi.

Mentre i vantaggi del Rating ESG sono i seguenti:

  • Vantaggio nell’accesso al credito;
  • Valutazione oggettiva della propria situazione aziendale;
  • Comparazione chiara rispetto ai competitor;
  • Punto di partenza per la programmazione di un piano di miglioramento;

E quindi, quale strumento è migliore? In sintesi, i due strumenti sono essenziali per la crescita positiva ed innovativa dell’azienda. Infatti, da un lato il Bilancio è un documento che serve ad avere una fotografia completa di quella che è la situazione aziendale e per comunicare in modo chiaro ai propri stakeholder gli impatti aziendali. Dall’altro lato, il Rating ESG fornisce una valutazione oggettiva e chiara rispetto ai tre diversi pilastri di sostenibilità, ma anche rispetto al settore di appartenenza e si sta rivelando essenziale per le aziende che richiedono una cessione del credito. 

I due strumenti, utilizzati parallelamente, rappresentano sicuramente il binomio perfetto per migliorare il proprio approccio alla sostenibilità e un investimento strategico per una pianificazione di lungo periodo.

Ti può interessare anche

Related Posts

Nessun elemento correlato

Vuoi restare aggiornato?