Tag: Agevolazioni

L’aumento dei costi e la crisi delle materie prime toccano in modo particolare il settore dolciario, il quale deve fare i conti anche con l’alta deperibilità dei prodotti. In questo scenario l’ottimizzazione del magazzino e soprattutto la corretta gestione delle scorte diventa un tema cruciale.  A venire incontro alle esigenze delle imprese c’è, ancora una volta, la tecnologia 4.0, in questo caso specifico si attua nell’ l’implementazione di un software dedicato chiamato Albert, che sfrutta l’intelligenza artificiale per ottimizzare i processi del magazzino.
Prosegue lo sviluppo dell’agricoltura 4.0, i cui vantaggi in termini sia economici che ambientali diventano sempre più misurabili. Le tecnologie digitali 4.0 sono utili per supportare – grazie all’analisi dei dati – l’agricoltore nella sua attività quotidiana, nella pianificazione e nei rapporti con tutti gli anelli della filiera. Grazie a queste nuove soluzioni e all’applicazione delle tecnologie digitali, dall’IoT all’intelligenza artificiale, dall’analisi di grandi quantità di dati ai trattori a guida autonoma fino all’utilizzo dei droni, le aziende agricole possono aumentare la profittabilità e la sostenibilità economica, ambientale e sociale della propria attività.
Contributo a fondo perduto fino a 10.000 euro per l’acquisizione dei servizi specialistici nel settore creativo. Il fondo andrà a coprire fino all’80% delle spese sostenute per servizi erogati da imprese creative di micro, piccola e media dimensione con contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione.
Il settore agricolo è quello che coinvolge in modo diretto la natura e l’ambiente, per questo può essere particolarmente critico in termini di danni ambientali: pensiamo, ad esempio, all’uso spropositato di pesticidi, all’utilizzo di grandi quantitativi d’acqua o allo sfruttamento del suolo.
Le agenzie di comunicazione svolgono una formazione interna costante: per poter offrire una consulenza al passo con le esigenze di mercato, è cruciale che i dipendenti siano formati sugli strumenti digitali più innovativi. L’utilizzo di particolari tool o software coinvolgono diverse attività aziendali quali ad esempio: la gestione dei canali social, lo sviluppo di siti web e app, l’e-mail marketing, le analisi dei dati e molto altro.
Le concessionarie di auto svolgono una formazione costante: nell’arco dell’anno hanno diverse ore di formazione obbligatorie previste dalle direttive della casa madre. La formazione riguarda principalmente i nuovi modelli o i portali delle case madri (ad esempio: come configurare le nuove autovetture).
Il tema della digitalizzazione tocca in maniera importante il settore dell’editoria, soprattutto se si parla del processo della dematerializzazione della carta, che negli ultimi anni ha subito una forte spinta.
L’ottimizzazione delle scorte in magazzino sta diventando un tema sempre più cruciale in questo periodo storico: le aziende hanno la grande sfida di ridurre le rimanenze, soprattutto delle materie prime, e di abbattere gli sprechi.
L’industria della pasta nostrana è leader di mercato su scala globale, per continuare a espandersi e mantenere standard qualitativi alti e clienti soddisfatti le imprese del settore investono sempre più in nuovi macchinari tecnologici.
La grande sfida dell’industria 4.0 si basa sul fondamento di ottenere una visione digitale unica e integrata di tutti i processi aziendali: dall’analisi delle esigenze dei clienti alla produzione e alle vendite.